Milano City Studios punta le luci sul “set” di Portanuova

Con i suoi iconici grattacieli, per molti è “la Manhattan di Milano”.

Una location ideale per ambientare produzioni cinematografiche, televisive, pubblicitarie e per fare da suggestiva cornice a grandi eventi, tutte attività per le quali Milano è da sempre punto di riferimento. Qui, dove spazi e suggestioni visive non mancano, sulla scia delle grandi città del mondo come Los Angeles, Londra e New York, sorgono i MILANO CITY STUDIOS, veri e propri studi di produzione dotati delle più avanzate attrezzature anche nel campo delle nuove tecnologie, un lungimirante progetto realizzato e gestito da Big Spaces, società che commercializza spazi e location per eventi. Il modello a cui ci si ispira è quello degli studios californiani: ampi spazi indoor attrezzati con le più avanzate tecnologie per trasformarsi in veri e propri set cinematografici o per spettacolari eventi digitali, anche in realtà aumentata.

A questi spazi si uniscono quelli outdoor selezionati nel District come suggestive location dove ambientare le produzioni a cielo aperto. Il progetto Milano City Studios è divenuto operativo da giugno 2020, malgrado le limitazioni del periodo, e da allora ha offerto i 20mila mq di spazi a sua disposizione per ben 165 giorni, contando 75 shooting, oltre a 20 produzioni cine-televisive e pubblicitarie, con una predilezione per i set all’aperto. Gli spazi di intervento di questi studios comprendono The Theatre, il teatro di posa indoor più grande e capiente al centro di Milano (3.000mq all’interno di The Mall, in Piazza Lina Bo Bardi), The Studio 1.200 mq indoor in Piazza Alvar Aalto, fiore all’occhiello degli studios per le produzioni digitali. L’offerta comprende anche The Square, un complesso di 8 aree dislocate su uno spazio di 5.500mq tra Corso Como, Piazza Gae Aulenti, Piazza Alvar Aalto e Piazza Lina Bo Bardi, e The House, all’interno della Fondazione Riccardo Catella. A chiudere il quintetto delle location in portfolio, The Park (fino a 9.500mq), nel contesto del Parco BAM - La Biblioteca degli Alberi Milano. Con i Milano City Studios, Portanuova conferma il proprio ruolo di quartiere della “ripresa”.